Vacanza avventura? In Egitto da El Cairo alla Valle dei Re passando per Luxor

0

Erodoto definiva questa terra come il “Dono del Nilo”.

La linfa vitale dalle acque del Fiume Sacro nasce nella zona dei Grandi Laghi Africani, nel cuore del continente, attraversa il paese in tutta la sua lunghezza, apportando fertilità e ricchezza alle terre che lambisce prima di sfociare nel Mediterraneo. La valle del fiume, culla di una delle più antiche civiltà mesopotamiche, strappate all’aridità del deserto sahariano, sono, infatti, ancora oggi le località più densamente abitate e visitate dai turisti.

Lungo il corso del fiume si susseguono centri di grande interesse dal punto di vista archeologico, irrinunciabili per chi voglia rivivere il fascino dell’antico Egitto: si pensi soltanto a Luxor, antica Tebe, alla necropoli di Saqqara oppure a quella di Giza, dove è possibile ammirare la grande piramide del faraone Cheope, l’unica delle sette meraviglie del mondo antico ancora esistente.


Visitare l’Egitto è un sogno che si fa fin da bambini. Dieci giorni per rimanere affascinati da uno degli stati più misteriosi del continente africano e del mondo intero. Non a caso un passo de “Le Mille e una Notte” recita: “chi non ha visto l’Egitto non ha visto il mondo”. Dalla capitale il Cairo alla stupenda città di Luxor. Attraversando l’Egitto ed il suo “Nilo” in nave, visitando la Valle dei Re, tra storia, arte e cultura.

Avrete anche favolose sorprese dal punto di vista gastronomico, vi anticipiamo qualcosa con queste foto. Dal falafel alla tahina..

L’arrivo in Egitto a El Cairo

All’aeroporto del Cairo è elettrizzante, milioni di passeggeri che brulicano rendono l’idea di quello che il Cairo realmente è: una città con otto milioni di persone e un patrimonio artistico e culturale che vanta tradizioni antichissime. Per raggiungere la città si attraversa una lingua di deserto lunga 15 chilometri. Nella capitale egizia in soli tre giorni è possibile visitare solo i monumenti e dei siti culturali più importanti. Ma c’è molto di più. Il Museo Egizio è sicuramente una delle cose da visitare, senza ombra di dubbio. Situato nella zona centrale della città, all’interno del museo è possibile visionare la sala delle Mummie Regali e la sala del tesoro di Tutankamon. Altro sito da non perdere è Old Cairo zona antica della città costeggiata da grandi mura. Poco fuori la capitale sorge la città di Giza, distante appena 20 chilometri. Nella cittadina è possibile vedere le tre piramidi più famose dell’antico Egitto: la piramide di Cheope, quella di Chefren e di Micerino. Sempre a Giza è possibile vedere un altro capolavoro: la Grande Sfinge.

Vi descriviamo come sarà il vostro viaggio con delle foto, voi ci metterete le emozioni..

Da Luxor alla traversata verso La Valle dei Re

Con un volo interno in circa 50 minuti si giunge a Luxor. La città è ricca di storia e non farete altro che visitare i siti archeologici sparsi un po’ ovunque. La città di Luxor sorge dove un tempo si ergeva la città di Tebe e costeggia il fiume Nilo, che è possibile attraversare grazie a crociere apposite. Da qui inizia la crociera sul fiume Nilo che vi porterà a scoprire le preziosità di quello scrigno che è l’Egitto. Dalla Valle dei Re e la Valle delle Regine. La Valle dei Re è una zona molto suggestiva, bellissima, situata sulla sponda del Nilo opposta a Luxor. In successione si potranno visitare il Tempio di Medinet Habu, ed i Colossi di Memnon, i Templi di Karnak, tutti luoghi di una storia che da più di tremila anni ci affascina e ci lascia sempre stupiti.


<h3Vi lasciamo un video che mostra le bellezze architettoniche dall'antica Luxor

Share.

About Author

Leave A Reply