Prenotazioni vacanze: 10 consigli per evitare fregature

0

Prenotare le vacanze su Internet è diventato il modo più comodo e veloce per organizzare viaggetti fai da te. La nota positiva dell’utilizzo di questo metodo alternativo sta nel fatto che dalla scrivania di casa o da quella dell’ufficio è possibile, navigando su diversi siti, scegliere la meta delle proprie vacanze evitando di recarsi in agenzia.
Inoltre, in questo modo, si può compiere una scelta effettuando confronti tra voli e alberghi da prenotare, che permetta di optare per ciò che si preferisce.

Purtroppo però, tramite internet, può capitare di andare incontro a fregature, soprattutto se non si è molto esperti. Per questo motivo abbiamo pensato di mettervi in guardia dalle bufale dandovi alcuni semplici ma ottimi consigli.

vacanza-truffa

1. Affidarsi al passaparola

Antico quanto il mondo, il passaparola, risulta sempre un metodo affidabile e imbattibile da utilizzare quando si è indecisi sull’acquisto di qualcosa. Chiedendo informazioni ad amici e parenti, questi hanno la possibilità di dare dei consigli disinteressati riguardo una determinata meta o un albergo specifico in cui sono già stati, trasmettendo giudizi positivi o eventuali critiche che sicuramente incideranno sulla nostra scelta. Affidandosi al passaparola si è più sicuri di compiere la scelta giusta.

2. Consultare recensioni

Prima di prenotare definitivamente una stanza d’albergo, un bed & breakfast o un volo, è consigliabile consultare le recensioni che gli stessi viaggiatori scrivono su determinati portali, forum o blog di settore (Booking.com, Tripadvisor, ecc.). Queste sono informazioni utilissime che orientano l’utente evitando che prenoti a scatola chiusa, rischiando fregature.

3. Riconoscere e non farsi abbindolare da recensioni false

Spesso sui portali web, però, è possibile anche trovare delle false recensioni, scritte, ad esempio, per fare un favore all’amico che chiede di promuovere la propria struttura. Un altro metodo per non cadere in trappola è imparare a riconoscere i commenti finti fiutando l’inganno, per ricavarne solo giudizi e feedback reali.

Come riconoscere le recensioni false

  • Prendere con le pinze i commenti rilasciati da utenti che hanno scritto una sola recensione.
  • Tenersi alla larga da recensioni generiche in cui ci sono numerosissimi aggettivi superlativi o sempre gli stessi termini (es. da non perdere, delizioso ecc.).
  • Diffidare, in genere, da giudizi troppo positivi che potrebbero essere fallaci.
  • Adoperare sempre lo spirito critico senza farsi influenzare troppo.
  • Verificare le date dei commenti: se ce ne sono tantissimi scritti nello stesso giorno e magari da utenti che ne hanno rilasciato uno solo è sicuramente una bufala.
  • Dubitare dei recensori che scrivono sempre o commenti positivi o negativi, che potrebbero risultare o troppo entusiasti o esageratamente disfattisti.


4. Valutare i siti di riferimento

Riagganciandoci al punto 3., un altro consiglio è sicuramente quello di prendere più in considerazione le recensioni che si trovano su siti come Booking, Venere o Expedia su cui è più sicuro trovare recensioni veritiere, in quanto bisogna aver prenotato per poter rilasciare un commento.


5. Fare una appurata valutazione anche delle critiche

Attenzione però! Non sempre i commenti negativi o le recensioni critiche possono essere validi per tutti. Si sa che i giudizi sono soggettivi e ciò che una persona potrebbe valutare in maniera sfavorevole non è per forza universalmente negativo. Inoltre, spesso, ci si può imbattere in commenti svantaggiosi fatti da proprietari di strutture concorrenti con la chiara intenzione di oscurare la visibilità di un determinato esercizio.

portali-prenotazione-vacanze

6. Compiere la tipica ricerca Google

Un altro consiglio utile potrebbe essere quello di compiere una semplice ricerca su Google scorrendo fino alla terza pagina almeno, andando alla ricerca di eventuali forum o commenti negativi che mettono in allerta rispetto a determinati siti viaggi o strutture specifiche.

7. Affidarsi a determinati motori di ricerca

Per andare alla ricerca dell’offerta più vantaggiosa è più sicuro affidarsi a motori di ricerca come Skyscanner o Trivago che permettono di confrontare prezzi e destinazioni disponibili.

8. Fare attenzione agli sconti troppo alti

Fate attenzione agli sconti troppo alti o ai prezzi troppo bassi, spesso celano un inganno o prevedono determinate condizioni (ad esempio anticipo di pagamento, servizi esclusi o da pagare a parte, cancellazione non prevista, ecc.).

9. Controllare l’affidabilità dei siti

Fare ricerche riguardo all’affidabilità dei siti web e delle case vacanze che vorreste prenotare. Potrebbe capitare che male intenzionati richiedano caparre per poi scomparire con gli anticipi su strutture che realmente non esistono. Quindi è consigliabile verificare sempre l’indirizzo di riferimento magari utilizzando Google Maps e confrontando le foto.

10. Diffidare da particolari modalità di pagamento

Per i pagamenti scegliete i sistemi che risultano più sicuri come il bonifico bancario o il vaglia postale. State all’erta, invece, se vi chiedono di ricaricare carte prepagate. Le truffe sono più semplici da mettere in pratica in questo modo perché spesso queste carte possono appartenere a persone diverse da quelle che utilizzano le carte e dunque diventa più difficile risalire al malfattore.

Sperando che i nostri consigli siano stati utili, vi auguriamo di prenotare sempre vacanze sicure e di non incappare mai in fregature che rischiano di mandare a monte il viaggio che hai sognato per un anno intero.

Share.

About Author

Leave A Reply