Pasqua a Sorrento tra arte, natura e mare

0

Marzo è già arrivato e la primavera sta per arrivare.
Pasqua quest’anno arriva in piena primavera facendoci confidare in un clima temperato e in belle giornate di sole.
Sarebbe, per questo motivo, un ottima idea, cominciare ad organizzare le vacanze pasquali scegliendo il luogo in cui trascorrerle in serenità e totale relax.

La Campania è una regione sempre molto accogliente, solare, per metà affacciata sul mare e per questo è meta di molti viaggiatori che la visitano non solo d’estate ma tutto l’anno.
Approfittare di giornate soleggiate, aria fresca, clima gradevole per organizzare una visita a Sorrento è un’idea molto valida. Se poi si ha qualche giorno in più per fermarsi e godersela nei minimi particolari è ancora meglio.

sorrento


La primavera è la stagione più consigliata per visitare questa città, il clima non è troppo caldo, né troppo freddo, e i turisti ancora non l’hanno presa d’assalto così come avviene in estate.
Sorrento è un piccolo comune in provincia di Napoli, tra i più noti lungo la Penisola Sorrentina, che si estende da Vico Equense a Massa Lubrense.
Rinomata per la sua costa frastagliata che si specchia in un’acqua cristallina e per le sue bellezze artistiche e naturali, Sorrento si presenta come una magnifica e ridente cittadina del Sud che non ha nulla da invidiare alle più grandi città.

limoni

Le case variopinte, i profumi inebrianti di limoni sorrentini, la brezza marina, il panorama strabiliante sono gli elementi fondamentali che arricchiscono questo paesino rendendolo noto in tutto il mondo.
Un paradiso terrestre che ha richiamato nel suo territorio artisti di importanza mondiale come Dickens, Dalì, D’annunzio, Goethe, per dirne alcuni, e che ha dato i natali al grande Torquato Tasso.

sorrento case variopinte

Surriento (così si pronuncia in dialetto napoletano) è circondata da altipiani verdeggianti che si bagnano nelle acque brillanti del Tirreno ed è vigilata dall’alto da sua maestà il Vesuvio, che con la sua imponenza domina il paesaggio campano.

Il panorama mozzafiato e la bellezza paesaggistica non sono le uniche caratteristiche di questa perla unica nel suo genere. Passeggiare per il centro cittadino, infatti significa andare alla scoperta di una storia raccontata da gli importanti monumenti che via via incontriamo.

Piazza Torquato Tasso è la grande piazza centrale della cittadina che ha voluto dedicare proprio al grande autore del rinascimento il cuore della vita quotidiana. Qui si trova anche una statua di Tasso eretta su un alto podio.
Non perdetevi, durante il vostro tour sorrentino, la visita al Duomo risalente agli inizi del Quattrocento. Impreziosito da arredi notevoli e da importanti dipinti della scuola napoletana del Settecento, il Duomo è in stile romanico ed è caratterizzato da un alto campanile.

Un altro monumento molto interessante è il Sedil Dominova, il luogo in cui i rappresentanti della nobiltà locale si incontravano per discutere di questioni politiche e amministrative. Quest’antica opera, risalente al secolo XVI, è l’unica testimonianza ancora esistente in Campania degli antichi sedili.

Sediledominiva3

Se ci spostiamo verso il mare dobbiamo dobbiamo dirigerci verso la Marina Grande, la cui porta ancora conserva, nonostante sia stata ristrutturata più volte, il tipico impianto delle porte greche. È questo l’antico accesso che i turchi oltrepassarono per saccheggiare Sorrento nel 1558. Superato il passaggio troviamo un particolare e caratteristico antico villaggio di pescatori, le cui case, però, sono ancora abitate.

marina-grande-sorrento

Per le vie del centro oltre ai monumenti vi incanteranno le botteghe artigiane e i localini caratteristici che conservano un gusto antico e tipico molto singolare.

Dove pernottare a Sorrento

Segliere l’hotel per il relax totale

Se andate alla ricerca di relax, tranquillità e confort assoluto, prenotate subito presso il “Grand Hotel Capodimonte”.
Questo albergo molto rinomato, vanta numerose piscine e terrazze che si affacciano direttamente sul magnifico golfo di Napoli.
Il panorama suggestivo unito all’eleganza e la raffinatezza della struttura renderanno il vostro viaggio indimenticabile. Ideale per una vacanza di coppia, soggiornare in questo albergo dal 18 al 21 marzo, quindi rimanendo tre notti, costa solo 350 euro per una camera matrimoniale.
Inclusa nel prezzo la colazione a buffet e molto varia e permette di scegliere sia piatti caldi che freddi. La ricercatezza dei dettagli e l’accoglienza del personale rende questo posto veramente unico.

Segliere il Bed & Breakfast, riservato e intimo

Se preferite, invece, soggiornare in un posto un po’ più riservato, più piccolo e meno costoso, scegliete uno dei numerosi bed & breakfast presenti a Sorrento. Tra questi il B & B “L’Approdo” è molto consigliato dai viaggiatori che vi hanno soggiornato.


Una struttura molto semplice, in cui le camere sono dei piccoli appartamenti dotati di ogni tipo di confort e molto puliti, ubicata a pochi metri dal mare su cui si affaccia. Soggiornare qui per tre notti, trascorrendo Pasqua e Pasquetta costa circa 230 euro, con la colazione inclusa. Il valore aggiunto di questa struttura sono Tonino e Maria, i proprietari, persone molto cordiali che mettono gli ospiti subito a proprio agio.
Presso il ristorante di loro proprietà potrete assaporare dei piatti a base di pesce freschissimo oppure degli ottimi gnocchi alla sorrentina, preparati con pomodoro, basilico e mozzarella. Dopo il famoso caffè napoletano, non rinunciate ad un bicchierino di limoncello fatto con i limoni di Sorrento, una specialità locale.

Buon cibo, bellezze naturali, monumenti storici, colori e sapori tipici rendono questa terra accogliente, calorosa, interessante e imperdibile tanto da ispirare la nota canzone che porta il suo nome “Torna a Surriento”


Vide ‘o mare quant’è bello,
spira tanto sentimento,
Comme tu a chi tiene mente,
Ca scetato ‘o faje sunnà.

Guarda ca chistu ciardino;
Siente, sie’ sti sciure arance:
Nu profumo accussi fino
Dinto ‘o core se ne va…

Share.

About Author

Leave A Reply